UTILI: FLEETBOSTON 48 CENTESIMI PER AZIONE

18 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il gruppo bancario FleetBoston Financial (FBF – Nyse) ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con utili in calo del 45% sull’anno a causa del rallentamento nelle settore azionario.

La societa’ ha registrato per il trimestre appena concluso un utile netto di $531 milioni, pari a 48 centesimi per azione, contro i $971 milioni, o 80 centesimi per titolo, avuti nello stesso periodo del 2000.

Escluso un onere starordinario di $290 milioni, pari a 27 centesimi per azione, l’utile pro-forma e’ stato di $821 milioni, pari a 75 centesimi per azione. Il risultato pro-forma e’ di 4 centesimi inferiore ai 79 centesimi per azione attesi dagli analisti di Wall Street (consensus First Call/Thomson Financial).

Il fatturato si e’ attestato a $3,24 miliardi, in calo del 28% rispetto ai $4,5 miliardi del secondo trimestre del 2000.

“Il mercato in cui ci troviamo ad operare e’ chiaramente difficile – ha detto Chad Gifford, direttore operativo del gruppo – gli oneri straordinari che abbiamo contabilizzato evidenziano il nostro intento di riconoscere cosa sta avvenendo sul mercato e farvi fronte il prima possibile”.

Verificate le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.