UTILI: DA DELL SI VOGLIONO INDICAZIONI SUL FUTURO

16 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dell Computer (DELL – Nasdaq) annuncera’ i risultati del secondo trimestre dopo la chiusura delle contrattazioni, ma gli investitori non si aspettano sorprese.

Il leader mondiale dei computer ha infatti previsto di terminare il trimestre in linea con le previsioni degli analisti, con utili di 16 centesimi su un fatturato di $7,7 miliardi, ma ha anticipato perdite di $700 milioni per la ristrutturazione.

L’anno scorso Dell aveva annunciato utili netti di $603 milioni o 22 centesimi ad azione su un fatturato di $7,67 miliardi, mentre per il trimestre scorso gli utili sono stati di $462 milioni, pari a 17 centesimi per azione.

Gli investitori sono quindi in attesa di indicazioni sull’andamento futuro della societa’, ma le previsioni non sono ottimistiche. Nell’ultima settimana il titolo Dell e’ sceso del 12% a $24,87 e sul mercato delle opzioni, secondo l’analista Chris Johnson di Schaeffer’s Investment Research, si scommette su una previsione negativa.

Gli analisti prevedono per il terzo trimestre una crescita degli utili del 5% rispetto al secondo periodo, ma alcuni, tra cui Richard Gardner di Salomon Smith Barney, anticipano utili ‘piatti’ di 17 centesimi ad azione, con un fatturato di $7,96 miliardi.

Nel frattempo Brett Edwards di A.G. Edwards ha ridotto il suo rating da ‘hold’ a ‘reduce’ dichiarando che acquisterebbe il titolo Dell al di sotto di $18, mentre Credit Suisse First Boston, citando le avverse condizioni dell’industria, ha ridotto le previsioni sugli utili del 2002 da 70 centesimi a 68 centesimi ad azione e quelle degli utili del 2003 da $1 a 90 centesimi.

CSFB continua a mantenere un rating ‘buy’ su Dell, ma ritiene che il gigante dei computer non sia immune dalle difficolta’ del mercato.