UTILI: BIOGEN BATTE LE ASPETTATIVE DEGLI ANALISTI

17 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Biogen (BGEN – Nyse), societa’ operante nel settore biotecnologico, ha registrato nel secondo trimestre dell’anno un utile netto di $71,8 milioni, o 47 centesimi per azione, in linea con il risultato dell’anno passato, che pero’ includeva un profitto straordinario di $8,68 milioni.

Considerando solamente gli utili dell’attivita’ ordinaria, il reddito del secondo trimestre 2000 era stato di a $66,7 milioni, o 43 centesimi per azione.

Biogen ha battuto le stime degli analisti di Thomson Financial/First Call che in media prevedevano un utile di 46 centesimi per azione. Il buon risultato e’ dovuto in gran parte al successo del farmaco Avonex, utilizzato contro la sclerosi multipla.

Anche le vendite sono risultate in crescita, +13%, a $260,7 milioni da $230,5 milioni del secondo trimestre 2000.

Per l’intero 2001 l’azienda si aspetta un utile tra $1,90 e $1,92 per azione, leggermente superiore alle stime medie degli analisti, che prevedono $1,90 per azione.

In particolare BGEN pensa di ottenere un risultato piu’ modesto rispetto a quello atteso dal mercato nel prossimo trimestre, ma di recuperare abbondantemente nel quarto trimestre.