Usa: Vini, business da 162 mld $

9 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

La vitivinicoltura negli Stati Uniti ha dato un contributo di 162 miliardi di dollari all’economia americana. La stima è stata fornita da uno studio presentato dal “Congressional wine caucus” e commentanto dall’Unione italiana vini (Uiv).Secondo l’indagine, che considera i dati definitivi al 2005, l’attività industriale legata alla trasformazione dell’uva e alla produzione di vino ha occupato 1,1 milioni di posti di lavoro a tempo pieno, determinando un flusso di stipendi pari a 33 miliardi di dollari l’anno. Inoltre, come accade in Europa, e in Italia in particolare, anche negli Usa il comparto vitivinicolo anima un importante indotto turistico che ha significato circa 27,3 milioni di turisti, per un valore economico di 3 miliardi di dollari. L’impatto del turismo vinicolo, è stato maggiore negli “Stati emergenti” per la produzione di vino, come il Texas, il Missouri, l’Ohio e la Virginia.