USA: VENDITE SHORT IN AUMENTO ATTENDENDO L’ORSO

23 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’attivita’ di vendita ‘short’ – le vendite cioe’ di titoli presi a prestito in attesa di riacquistarli a un prezzo piu’ basso – ha raggiunto il record sul NYSE per il terzo mese consecutivo.

Lo short interest – i titoli che devono essere ancora riacquistati e restituiti – e’ infatti aumentato del 2,5% sul New York Stock Exchange nel mese compreso tra il 12 aprile e il 15 maggio, e del 24% sull’American Stock Exchange.

Cio’ significa che gli investitori stanno guardando agli ultimi rialzi del mercato con particolare cautela.

Lo ‘short interest’ e’ spesso infatti considerato un indicatore del livello di scetticismo sul mercato: con le vendite short, gli investitori vendono titoli presi a prestito con la speranza che il prezzo scenda prima di doverli riacquistare per restituirli. Piu’ alto e’ il numero dello short interest, piu’ investitori prevedono un calo.