Usa: vendite di case con contratti in corso -30%

1 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

A maggio, le vendite di case con contratti in corso negli Stati Uniti hanno registrato una variazione decisamente negativa: -30% dal 6% di aprile, confermando una brusca frenata del settore, che era in ripresa da febbraio. Segno che la fine degli incentivi fiscali si fa sentire pesantemente.

A comunicarlo e’ stata la National Association of Realtors.

Se vuoi guadagnare anche in fase di ribasso con i titoli e i comparti giusti, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Il valore e’ risultato inferiore alle stime, pari a un calo piu’ contenuto del -10.5%.

“Senza gli aiuti fiscali, ci sara’ una ancor piu’ aggressiva negoziazione sul fronte dei prezzi tra acquirenti e venditori”, ha commentato il capo economista di NAR Lawrence Yun. “Il punto chiave sul fatto che il settore immobiliare possa o meno reggersi sulle proprie gambe senza stimoli dipendera’ dalla creazione di posti di lavoro nel settore privato nella seconda parte dell’anno”.
in fase di scrittura