USA: VENDITE AL DETTAGLIO +0,1% IN MAGGIO

13 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno registrato una crescita dello 0,1% nel mese di maggio, in linea con le aspettative; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Commercio Usa.

Un sondaggio condotto dal canale televisivo CNBC insieme all’agenzia di stampa Dow Jones mostra che gli economisti intervistati si attendevano proprio un rialzo dello 0,1%, dopo che le vendite in aprile erano salite dell’1,4% (dato rivisto rispetto al +1,1% comunicato in precedenza).

Escluso il settore automobilistico, il dato ha segnato un rialzo in maggio dello 0,3%, dopo essere cresciuto in aprile dell’1,1%.

“Le vendite al dettaglio riflettono due cose – commenta Peter Cardillo, direttore ricerche presso la banca d’investimento Westfalia Investments – la disponibilita’ all’acquisto dei consumatori e la fiducia”.

Cardillo ritiene importante che gli investitori continuino a spendere in modo da sostenere una crescita economica. “Se le vendite dovessero diminuire ulteriormente – conclude l’analista – le possibilita’ di ripresa si ridurrebbero in maniera consistente”.

Nonostante il forte calo, il mercato sembra aver reagito positivamente. La flessione delle vendite al dettaglio rafforza infatti le aspettative che la Federal Reserve tagliera’ per la sesta volta consecutiva i tassi d’interesse in occasione del meeting del 26-27 giugno prossimo.

Il dato di maggio e’ il primo calcolato seguendo un sistema di contabilizzazione diverso dal passato. Lo stesso nuovo sistema e’ stato utilizzato anche per i dati relativi ai beni durevoli, agli ordini alle fabbriche, alle vendite all’ingrosso e alle scorte di magazzino.

 

MAGGIO

STIME MAGGIO

APRILE

VENDITE AL DETTAGLIO

+0,1%

+0,1%

+1,4%(R)

ESCLUSO SETTORE AUTO

+0,3%

N/D

+1,1%

(R)