USA: VENDITA NUOVE CASE PEGGIORE DELLE ATTESE

28 Gennaio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 28 GENNAIO – A dicembre, la vendita di nuove case negli Stati Uniti ha registrato un calo del 5.1%, a 1,06 milioni di unita’, livello inferiore alle stime del mercato di 1,10 milioni.

Il precedente dato, riferito al mese di novembre e’ stato rivisto da 1,082 a 1,117 milioni di abitazioni.

L’annuncio e’ il Dipartimento del Commercio USA e si riferisce alla vendita di unita’ abitative unifamiliari di nuova costruzione.

Il prezzo mediano e’ stato di $197.600 mentre quello medio ha segnato $261.100. Il dato destagionalizzato sulle unita’ abitative in vendita e’ stato di 374.000. Il rapporto tra vendite effettuate e scorte e’ di 4,3 mesi.

Il dato conferma, nonostante tutto, la buona resistenza dell’attivita’ sul mercato immobiliare che sconta comunque un normale rallentamento dopo i record dei mesi scorsi e il recente rialzo dei tassi sui mutui immobiliari.