Usa: vendita di case esistenti in calo -0,9% in febbraio

21 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Le vendite di case esistenti Usa sono scese dello 0,9% in febbraio rispetto al mese precedente, il cui risultato e’ stato rivisto in rialzo.

Le prospettive occupazionali in miglioramento, il tempo piu’ mite e i prezzi delle case piu’ economici hanno consentito al settore del real estate americano di registrare l’inizio d’anno piu’ positivo dallo scoppio della bolla immobiliare.

I dati pubblicati dalla National Association of Realtors evidenziano un risultato pari a 4,59 milioni, che si confronta con un dato rivisto al rialzo di 4,63 milioni in gennaio (da 4,57 milioni).

Rispetto ad un anno fa la mediana dei prezzi e’ salita dello 0,3% a quota $156.600. Le scorte sono cresciute del 4,3% in area 2,43 milioni.