USA: VENDITA CASE ESISTENTI -4,2% IN APRILE

25 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

La vendita di case esistenti negli Stati Uniti ha registrato un calo del 4,2% nel mese di aprile, portandosi cosi’ a quota 5,2 milioni di unita’.

La flessione di aprile e’ superiore alle stime degli analisti a Wall Street che avevano previsto che la vendita di abitazioni esistenti calasse del 3,5% ad aprile.

Gli analisti pensano che il rallentamento dell’economia -nella forma di aumento della disoccupazione, calo della fiducia dei consumatori e crescita dei tassi d’interesse per i mutui – abbia spinto gli acquirenti alla cautela.

“Finora il mercato immobiliare e’ stato molto forte”, ha commentato Wayne Ayers, capo economista di FleetBoston Financial, “ma la debolezza dell’economia inizia a farsi sentire”.

Le vendite immobiliari sono un’ importante indicatore della domanda al consumo, in quanto stimolano gli acquisti dei settori della decorazione d’ambienti e degli elettrodomestici.

Il prezzo medio di un’abitazione e’ pero’ aumentato dello 0,9% .