USA: SUPERINDICE GENNAIO +0,3%; CALA VENDITA CASE

2 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Dipartimento al Commercio Usa ha comunicato che la vendita di abitazioni negli usa in gennaio e’ calata del 4,2% risptto a un aumento del 4% in dicembre, segnando il declino piu’ pronunciato dallo scorso settembre.

Gli economisti di Wall Street avevano previsto un calo in gennaio pari al 2,2%. Su base annuale, le vendite di nuove case sono calate del 3,9%.

Nonostante il calo pronunciato di vendite, il dato non e’ considerato sufficientemente forte per influenzare l’attesa decisione della Federal Reserve di alzare i tassi di interesse ilo prossimo 21 marzo.

Sempre questa mattina, la Conference Board ha comunicato che il superindice economico Usa -che include circa 12 indicatori – e’ cresciuto in gennaio dello 0,3%.

Si tratta del terzo mese consecutivo in cui l’indice segna un aumento, confermando il quadro di forte espansione senza inflazione dell’economia Usa.