Usa: sorpresa ISM manifatturiero, nessuna contrazione

1 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nessuna contrazione dell’attività manifatturiera degli Stati Uniti nel mese di agosto. Gli operatori sembravano quasi rassegnati ad assistere al calo dell’ISM manifatturiero al di sotto della soglia a quota 50, che rappresenta la linea di demarcazione tra fase di contrazione ed espansione.

E invece questa volta la sorpresa è stata positiva, in quanto il dato di agosto è sì sceso, rimanendo però al di sopra dell’importante soglia, ovvero a quota 50,6 punti contro i 50,9 punti di luglio. L’indicatore è stato superiore alle previsioni degli analisti, che avevano temuto una contrazione a 48,5 punti.

Tuttavia, è importante ricordare che l’indicatore è calato al minimo dal luglio del 2009 e che si trova un filo sopra quota 50 punti.