USA: sale attesa per discorso Obama alla nazione su disastro Golfo

15 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Cresce l’attesa del mondo per il discorso che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama terrà alla nazione. Alle ore 20.00 (2.00 di notte in Italia) dallo studio ovale della Casa Bianca Obama affronterà in un discorso televisivo di 20 minuti la spinosa questione del disastro ecologico nel Golfo del Messico causato dalla fuoriuscita di greggio dopo l’esplosione della piattaforma Deep Horizon, della British Petroleum (BP). L’importanza dell’evento non è da poco: si tratta infatti del primo discorso televisivo di Obama al Paese dallo Studio Ovale. Di ritorno da un viaggio di due giorni nelle zone martoriate dalla marea nera, Obama cercherà di riguadagnare i consensi che sta perdendo di pari passo con l’allargamento della macchia di petrolio. Secondo quanto anticipato dall’Huffington Post, che cita alti funzionari governativi, il presidente dovrebbe parlare tra i vari punti delle misure per far tornare il Golfo “un posto migliore di quello che era”, difendendo al contempo l’operato del governo. Ma l’argomento che più dovrebbe catalizzare l’attenzione dei media, secondo il quotidiano, è la necessità che gli Stati Uniti abbandonino la propria eccessiva dipendenza dal petrolio, concentrandosi su fonti di energia pulita. Sarebbe una svolta epocale…