Usa: richieste sussidi in rialzo a 372.000 unità

3 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nella settimana terminata il 29 dicembre, il numero dei lavoratori degli Stati Uniti che ha fatto richiesta per la prima volta per ricevere i sussidi di disoccupazione è salito +10.000 a 372.000 unità, contro le 362.000 unità della settimana precedente (dato rivisto al rialzo dai 350.000 inizialmente resi noti). Il dato è stato peggiore delle attese, in quanto gli analisti avevano previsto un aumento limitato a 365.000 unità.

Il numero complessivo di lavoratori che continua a beneficiare dei sussidi relativo è cresciuto anch’esso, attestandosi a 3,245 milioni dai 3,201 milioni della settimana precedente. In aumento anche la media delle ultime quattro settimane, un indicatore più attendibile in quanto non soggetto alle fluttuazioni settimanali, avanzata però di appena 250 punti a 360.000, a un livello che rimane vicino al minimo in quattro anni.

Il dato fa da contraltare all’altro importante indicatore reso noto dal mercato del lavoro, quello dei nuovi posti di lavoro creati nel settore privato. Secondo il rapporto ADP la crescita nel settore privato è stata pari a +215.000 unità, al di sopra delle attese, che erano per un guadagno limitato a +149.000 unità. Il dato, riferito a dicembre, è successivo alla creazione di posti di lavoro a novembre di +148.000 unità, dato rivisto al rialzo dai +118.000 inizialmente resi noti.