USA: PRODUTTIVITA’ RECORD, MASSIMO DI 20 ANNI

3 Dicembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Ancora segnali di un nuovo boom economico negli Stati Uniti. La versione definitiva del dato relativo alla produttivita’ americana del terzo trimestre del 2003 ha registrato una crescita annualizzata del 9,4%.

Il dato preliminare aveva registrato una crescita dell’8,1%.

Lo ha reso noto il Dipartimento del Lavoro Usa.

L’indicatore si e’ rivelato superiore alle aspettative, dal momento che il consensus generale di mercato aveva stimato un incremento del 9,2%. Nel secondo trimestre la produttivita’ era aumentata dell’6,8% (dato definitivo).

Il costo del lavoro per unita’ produttiva e’ calato del 5,8%, registrando il ribasso piu’ significativo degli ultimi 20 anni.

In sostanza le aziende Usa hanno licenziato negli ultimi tre anni migliaia di dipendenti, quelli rimasti lavorano molto piu’ di prima e hanno dovuto sopportare riduzioni di stipendio, le quali sono accettate per la paura di perdere a loro volta il posto di lavoro.

__________________________________________

Per risolvere i tuoi dubbi finanziari, ti consigliamo di provare uno strumento formidabile che ti potra’ far da guida – oggettiva e distaccata – nei tuoi investimenti: il servizio INSIDER di Wall Street Italia (costa meno di 17 euro al mese!). Se non sei gia’ abbonato, provalo per un mese utilizzando il link INSIDER