USA, prezzi produzione in calo a febbraio, correggono dopo balzo gennaio

17 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sono scesi dello 0,6% nel mese di febbraio i prezzi alla produzione (PPI) in America, dopo il forte aumento registrato a gennaio (+1,4%). Si tratta del calo più consistente da Luglio 2009. Il dato, è stato comunicato dal Dipartimento del Lavoro americano (BLS). Le attese degli analisti erano per una discesa dello 0,2%. Su base annuale si è registrato un rialzo del 4,4%. Il PPI “core”, ovvero l’indice depurato dalle componenti piu’ volatili quali il settore alimentare e quello dell’energia è risultato in salita dello 0,1% in linea con le stime di consensus mentre nel mese precedente era cresciuto dello 0,3%. La componente energia ha registrato un calo del 2,9% e quella alimentare un incremento dello 0,4%. I prezzi dei beni intermedi infine sono saliti dello 0,1% (+1,7% il mese precedente).