Usa: prezzi import in rialzo +2,2% in aprile

10 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nel mese di aprile i prezzi all’importazione negli Stati Uniti hanno registrato una variazione positiva mensile del 2,2%, che e’ risultata superiore alle attese che erano per un +1,7%. La cifra si confronta con il +2,6% del mese precedente. E’ da due mesi che i rialzi sono decisamente alti, aumentando i rischi dal fronte delle pressioni inflative, il che ha spinto in rialzo i listini azionari americani.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Lavoro Usa. Depurati dalla componente petrolifera il rialzo e’ stato dello 0,6% dopo il +0,7% di marzo. Da soli i prezzi del greggio sono schizzati al rialzo del 6,7%. E’ ormai da sei mesi di fila che i prezzi all’import registrano un progresso ed e’ la prima volta da giugno 2008 che i prezzi aumentano di piu’ del 2% per due mesi di fila.

I prezzi alle esportazioni sono aumentati dell’1,1% dopo il +1,5% del mese prima. Depurati della componente agricola i prezzi hanno segnato un progresso dell’1%, contro l’1,3% di marzo.