Usa: prezzi alla produzione invariati ad agosto

14 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nel mese di agosto, l’indice dei prezzi alla produzione degli Stati Uniti si è confermato in linea con le stime, rimanendo praticamente invariato. La componente core è salita invece dello 0,1%, meno del +0,2% atteso dal consensus. Si tratta comunque del nono mese consecutivo di rialzi per la componente core.

A mettere sotto pressione i prezzi è stato il calo dei costi energetici che ha compensato l’aumento dei prezzi dei beni alimentari. Stando a quanto reso noto dal dipartimento del Lavoro Usa, i prezzi energetici sono scesi infatti dell’1%, segnando un calo per il terzo mese consecutivo.

I prezzi dei beni alimentari sono balzati invece dell’1,1%. Complessivamente, i prezzi alla produzione sono saliti del 6,5% rispetto all’anno scorso, mentre la componente core ha segnato un aumento più lieve, pari al 2,5% su base annua.