Usa: nuovi cantieri edili in calo a 571 mila

20 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Negli Stati Uniti, i nuovi cantieri edili sono scesi nel mese di agosto, continuando a soffrire i problemi che caratterizzano il mercato immobiliare e delle costruzioni, che rimangono deboli anche a causa del sempre elevato tasso di disoccupazione.

Il calo ha portato i nuovi cantieri edili a scendere a quota 571 mila unita’ dai 601 mila di luglio (dato rivisto al ribasso da 604 mila). Il consensus aveva previsto un ribasso piu’ moderato, ovvero a 590.000 unita’.

Le licenze di costruzione sono salite in agosto a 620.000, dopo i 601.000 di luglio (in questo caso il dato e’ stato rivisto in meglio da 597 mila). L’indicatore e’ risultato superiore alle stime, in quanto il consensus aveva previsto un valore pari a 585.000.