Usa: nuovi cantieri edili +7% in marzo

16 Aprile 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il ritmo di costruzioni di nuove case negli Stati Uniti ha testato a marzo il record in quasi cinque anni; di fatto, i nuovi cantieri hanno messo a segno un rialzo +7% a marzo al tasso di 1,04 milioni di unità, al massimo dal giugno del 2008. Gli economisti avevano previsto un dato a 933.000 unità, dalle 917.000 unità di febbraio.

Su base annua, il dato ha registrato un balzo +47%, al record dal 1992. Si tratta dunque di ottimi numeri che fanno il punto della situazione sulle condizioni di salute del mercato edilizio americano.

Le indicazioni rimangono comunque contrastate, se si considera che il dipartimento del Commercio ha reso noto anche che i permessi di costruzione, un segnale della domanda futura, sono scesi a marzo -3,9% al tasso di 902.000 unità.