USA: LA CAMERA APPROVA IL PIANO DI STIMOLO, ORA TOCCA AL SENATO

13 Febbraio 2009, di Redazione Wall Street Italia

La Camera ha approvato il piano di stimolo da $787 miliardi messo a punto dall’amministrazione Obama per resuscitare l’economia, consegnando nelle mani del neo eletto presidente una importante vittoria.

La misura ha superato l’esame con 246 voti a favore e 183 contrari. Nessun “si” da parte Repubblicana. Ora il piano passa al vaglio del Senato, che si dovrebbe pronunciare piu’ tardi in giornata.

Il piano prevede tagli fiscali per individui e aziende, con meta’ dei 3 mila miiardi di dollari che saranno investiti in spese per le infrastrutture, health care e aiuti per i governi statali a corto di soldi. Le persone anziane otteranno una Social Card da $250 di bonus.

Sette Democratici hanno votato contro la misura. Obama sostiene che il piano creera’, o comunque servira’ a salvare, 3.5 milioni di posti di lavoro, ma i repubblicani non pensano che la misura possa funziare, principalmente per due ragioni: sono presenti pochi tagli fiscali e i soldi sono distribuiti in larga parte in progetti quotidiani, come aggiornamenti informatici per le agenzie federali.