Usa: l’ISM non manifatturiero scende a quota 51.5

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di agosto l’indice ISM dei servizi si e’ attestato a quota 51.5 dai 54.3 del mese precedente. I dati tornano dunque a calare. A giugno c’era stato il primo rallentamento dopo quattro mesi consecutivi di risultati positivi o per lo meno invariati.

Lo ha comunicato l’Institute for Supply Management. Il dato si e’ rivelato inoltre inferiore alle attese degli economisti che si aspettavano un ribasso a 53 punti. Si tratta del secondo peggiore data del 2010 dopo quello di gennaio (50.5).

Ricordiamo che una lettura superiore ai 50 punti indica un’espansione dell’attivita’, una lettura inferiore indica contrazione. Il settore rappresenta circa il 90% dell’economia.