USA: L’AZIONARIO NON HA ANCORA TOCCATO IL FONDO

4 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Richard Dickson, analista tecnico della banca d’affari Hilliard Lyons, non e’ convinto che il mercato azionario Usa abbia toccato il fondo.

Dickson sottolinea che i cosiddetti ”momentum indicator” (misura della velocita’ di apprezzamento nell’unita’ di tempo di un titolo) sono si’ in una situazione di ipervenduto, ma non a livelli generalmente associati con un fondo sostenuto.

Inoltre, secondo Dickson, non c’e’ molto supporto tra i prezzi correnti dell’S&P 500 e del Nasdaq Composite e i rispettivi minimi del settembre 2001, cosa che indica che le cosiddette ”vendite di liquidazione” potrebbero portare a un forte calo.

Attualmente, ricorda DIckson, l’S&P 500 e’ in calo del 5%, a 1.036 punti, rispetto ai minimi di 944,75 punti registrati lo scorso settembre settembre. Il Nasdaq e’ in calo del 2%, a 1.561 punti, contro i 1.387,06 punti di settembre.