USA: INDICE PREZZI PRODUZIONE +1,1% IN GENNAIO

16 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’indice dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti ha registrato una variazione del +1,1% nel mese di gennaio; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Lavoro americano.

Il dato rappresenta il tasso di crescita piu’alto degli ultimi 10 anni (settembre 1990), molto probabilmente dovuto ai forti aumenti di prezzi registrati nel comparto energia e auto in gennaio.

I principali analisti di Wall Street avevano infatti previsto una crescita dello 0,3%.

Il ‘core rate’, ovvero l’indice depurato dalle componenti piu’ volatili, quali il settore alimentare e quello dell’energia, e’ salito dello 0,7%, il tasso di crescita piu’ alto degli ultimi due anni.

Questi numeri probabilmente suggeriscono che la Fed sara’ molto cauta nella politica monetaria di stimolo per evitare di rafforzare queste pressioni inflazionistiche.

Di conseguenza, la fed potrebbe decidere di tagliare i tassi di interesse solo dello 0,25%, e non dello 0,5% come molti a Wall Street vorrebbero, nella prossima riunione di politica monetaria il 20 marzo.

Il tasso di interesse interbancario a breve termine, il Fed Funds, e’ attualmente a 5,5%.