USA: INDICE ISM MIGLIORE DELLE PREVISIONI

1 Dicembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

(WSI)- NEW YORK, 1 DICEMBRE – Nel mese di novembre, l’indice dei direttori degli acquisti per il settore manifatturiero USA si e’ attestato a 62,8 punti, contro i 58,1 stimati e i 57 del mese precedente.

Si tratta del quinto mese consecutivo che l’ISM si attesta sopra la soglia psicologica dei 50 punti, barriera che divide un periodo di ripresa da uno di recessione nell’attivita’ manifatturiera.

Rispetto al mese di ottobre migliora la componente relativa all’occupazione che passa da 47,7 punti a 51. Si tratta del primo segno di inversione dopo un periodo durato 37 mesi di contrazione del mercato del lavoro.

Le scorte di magazzino raggiungono la soglia di 50 ma il sottoindice relativo alle scorte dei clienti dell’industria manifatturiera rimane sotto (a 39,5 punti). Un segnale che il mercato da una parte e’ ancora cauto e dall’altro potrebbe avere ancora spazio per crescere.

Qualche preoccupazione arriva dai prezzi pagati che raggiungono quota 64 punti con un ritmo di accelerazione in aumento. Il segnale in questo caso e’ di un aumento del pericolo di inflazione all’orizzonte.

__________________________________________

Per risolvere i tuoi dubbi finanziari, ti consigliamo di provare uno strumento formidabile che ti potra’ far da guida – oggettiva e distaccata – nei tuoi investimenti: il servizio INSIDER di Wall Street Italia (costa meno di 17 euro al mese!). Se non sei gia’ abbonato, provalo per un mese utilizzando il link INSIDER