USA: IL PHILADELPHIA FED CROLLA A -20.9 PUNTI

17 Gennaio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di gennaio il Philadelphia Fed, l’indice che misura l’andamento dell’attivita’ manifatturiera nell’area di Philadeplhia, e’ sceso a -20.9 punti, evidenziando una forte contrazione. Si tratta del peggiore livello dall’ottobre 2001, il mese successivo all’attacco di Al Qaeda alle Torri Gemelle, inizio del’ultima recessione americana. Nel mese precedente l’indicatore era sceso di 5.7 punti.

Lo ha comunicato la Federal Reserve di Philadelphia.

L’indice si e’ rivelato nettamente peggiore delle alle attese del mercato. Gli economisti si aspettavano in media una flessione a -1.5 punti. Cio’ conferma che le stime macroeconomiche spesso sbagliano per eccesso di ottimismo, mentre i segnali di recessione gia’ in atto si moltiplicano su vari fronti.

Mercato difficile? Si’. E con news gratis, non vai da nessuna parte. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER