USA: I PREZZI ALLA PRODUZIONE SCENDONO DELL’1.3%

17 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di settembre l’indice grezzo dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti (PPI) ha registrato un calo dell’1.3% Si tratta del maggiore calo degli ultimi tre anni, originato principalmente dal forte decremento dei prezzi della benzina.

Il dato e’ stato comunicato dal Dipartimento del Lavoro.

La flessione si e’ rivelata superiore alle attese del mercato. Gli analisti prevedevano un decremento dello 0.7%. p>
Attenzione pero’: il ”core PPI”, cioe’ l’indice depurato dalle componenti piu’ volatili, quali il settore alimentare e quello energetico, e’ schizzato dello 0.6%, risultando peggiore delle attese pari a +0.2%. E’ il maggiore incremento dal gennaio 2005.

Il contrastato rapporto mette in evidenza dunque il forte impatto del repentino calo del greggio, ma allo stesso tempo mostra una persistente inflazione al livello di produzione che non dara’ vita facile alla Fed.