USA: I FUTURE RIMANGONO ANCORATI AL SEGNO PIU’

1 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici USA migliorano rispetto alla rilevazione di un’ora fa.

Il mercato continua ad essere preda delle notizie che arrivano dal fronte. Dopo l’entusiasmo iniziale e la successiva delusione gli investitori potrebbero cominciare ad avere aspettative realistiche.

Mezz’ora dopo l’apertura dei mercati sara’ reso noto il dato sull’indice ISM (manifatturiero) del mese di marzo.

Alle 14:30 (le 7:30 di New York, vista l’ora legale scattata in Italia con la tradizionale settimana di anticipo rispetto agli Usa), il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 2,80 punti (+0,33%).

Il contratto sull’indice Nasdaq guadagna 2,50 punti (+0,24%).

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 55 punti (+0,69%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 100,19 e rendimenti al 3,80%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA