USA: I FUTURE
PRENDONO CORAGGIO

27 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono tutti moderatamente positivi e in rialzo rispetto alla rilevazione precedente.

Sul fronte macro, la settimana si chiude con i dati sul reddito e le spese personali di maggio e sulla fiducia Michigan di giugno (definitivo).

Al mercato valutario prosegue il recupero del dollaro, che si rafforza ulteriormente contro lo yen. La moneta del Vecchio Continente rimane appena sopra la soglia di $1,14.

Continua intanto la debolezza sul comparto obbligazionario. Secondo i future sui Fed Funds della chiusura di ieri, il taglio di un quarto di punto effettuato mercoledi’ dal FOMC ha solo il 25% di probabilita’ di essere seguito da una mossa analoga alla riunione di agosto.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1,60 punti (+0,16%), a 985,10 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 3,50 punti (+0,29%), a 1.220,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 13 punti (+0,14%), a 9.062 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 101,29 e rendimenti al 3,52%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA