USA: FUTURE PREANNUNCIANO
UN’APERTURA IN RIALZO

16 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici USA proseguono in rialzo ma limano leggermente i guadagni rispetto alla precedente rilevazione.

Nel complesso positivi i dati macroeconomici sull’inflazione e i nuovi cantieri edili di marzo.

I prezzi al consumo inferiori alle attese non segnalano il riaccendersi di pressioni inflazionistiche. D’altra parte, il forte calo dell’indice “core” sottolinea la mancanza di pricing power da parte delle aziende.

I dati sul mercato immobiliare, forti nonostante le cattive condizioni climatiche, sottolineano che il comparto e’ ancora uno degli elementi trainanti dell’economia a stelle e strisce.

Sul fronte degli utili, hanno riportato l’ottimismo sui tecnologici i risultati migliori delle attese di Microsoft, Intel e Texas Instruments, comunicati nella tarda serata di ieri. Nel complesso positiva anche la trimestrale di Motorola.

Questa mattina sono stati comunicati i risultati di Coca Cola, Caterpillar, Altria, Ford, J.P. Morgan Chase e Merrill Lynch. Dopo la chiusura dei mercati grande attesa per la trimestrale di Apple.

Alle 14:45 (le 8:45 ora di New York), il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 4,60 punti (+0,51%).

Il contratto sull’indice Nasdaq guadagna 16,50 punti (+1,56%).

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 30 punti (+0,36%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99-05 e rendimenti al 3,98%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA