USA: FED, INIZIO RIPRESA NEL SECONDO SEMESTRE

15 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

La Fed prevede una ripresa «relativamente lenta» nella seconda metà del 2009. È quanto emerge dai verbali dell’ultima riunione della banca centrale svoltasi il 24 giugno.

La Fed ha rivisto al rialzo le stime sulla crescita economica degli Stati Uniti nel 2009, 2010 e nel 2011. Secondo le minute delle sua ultima riunione, la Federal Reserve stima per quest’anno una contrazione tra l’1% e l’1,5% contro il -2% previsto solo tre mesi fa. Per il 2010 la Fed stima una crescita che va dal 2,1% al 3,3% (contro una forchetta tra +2% e +3%). Previsione riviste al rialzo anche per il tasso di disoccupazione che dovrebbe salire al 10,1% quest’anno e arrivare al 9,8% il prossimo anno. potrebbe superare il 10%. Inoltre, la maggior parte dei membri dell’istituto centrale americano considerano lo stato dell’economia «debole e vulnerabile».

I mercati finanziari restano fragili, afferma la Fed, e il mercato immobiliare americano resta vulnerabile e soggetto a «ulteriori indebolimenti». Molti membri della banca centrale non prevedono pressioni sui prezzi nel medio termine, mentre solo alcuni si dicono preoccupati che l’inflazione possa balzare sopra il target.

Copyright © Il Sole 24 Ore. All rights reserved