USA: DISOCCUPAZIONE, SUSSIDI IN RIALZO A 480.000

17 Dicembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nella settimana che si e’ conclusa i 12 dicembre le nuove richieste per sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono salite a quota 480.000, segnalando una situazione in leggero peggioramento del mercato del lavoro.

Pure tenendo conto del fatto che le richieste di indennita’ sono rimaste sotto quota 500.000, non va dimenticato che si tratta di un numero di senza lavoro di dimensioni epiche.

I dati, rivelatisi peggiori delle attese del mercato, hanno ricordato agli investitori che il mercato del lavoro impieghera’ del tempo prima di rafforzarsi, finendo inevitabilmente per pesare sulla ripresa dell’economia generale. Gli analisti si aspettavano in media un valore pari a 465.000 unita’. La cifra della settimana scorsa e’ stata di 473.000 (ritoccato al ribasso dalla lettura precedente di 474 mila).

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Lo ha comunicato il Dipartimento del Lavoro Usa. Il numero di persone che continua a ricevere assegni di sussidio e’ invece salito a 5.186 milioni da 5.181 milioni.

L’ultimo rapporto mensile sull’occupazione aveva mostrato che nel mese di novembre l’America ha perso solo 11 mila posti di lavoro, ma in realta’ i numeri potrebbero essere di gran lunga peggiori.