USA: DISOCCUPAZIONE, SUSSIDI IN CALO A 439000

1 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

Nella settimana che si e’ conclusa il 27 marzo le nuove richieste per sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono calate di 6.000 unita’ a quota 439.000, segnalando una situazione in lieve miglioramento del mercato del lavoro.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Lavoro Usa.

I dati si sono rivelati lievemente migliori delle attese del mercato. Gli analisti si aspettavano infatti in media un valore piu’ alto, pari a 440.000 unita’. La cifra della settimana precedente e’ stata di 445.000 (rivista da 442.000).

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

“Il mercato del lavoro sta per girare l’angolo”, ha dichiarato a Bloomberg Julia Coronado, senior economist Usa di BNP Paribas, che aveva previsto il calo delle domande di indennita’ settimanali. “Le aziende stanno gradualmente riprendendo ad avere piu’ fiducia nella ripresa dell’economia”.

Quanto al numero di persone che continua a ricevere assegni di sussidio, la cifra e’ diminuita a 4.662 milioni da 4.668 milioni. In questo caso le cifre fanno peggio delle previsioni, che erano per un risultato di 4.618 milioni.

La media mobile su quattro settimane, una misura meno volatile rispetto alla cifre settimanali, e’ calata a 447.750 unita’ la scorsa ottava, sui minimi da settembre 2008.