Usa: deficit commerciale scende a ritmo più veloce da 2009

8 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Buone notizie per la bilancia commerciale degli Stati Uniti. Nel mese di luglio, il valore del deficit è infatti sceso, attestandosi a quota $44,8 miliardi, in flessione di ben il 13,1% rispetto al dato di giugno, che aveva indicato un deficit di $51,6 miliardi. Si tratta del ribasso più sostenuto dal febbraio del 2009.

L’indicatore si è confermato migliore delle previsioni, in quanto gli analisti avevano atteso un deficit a $51 miliardi. In rialzo le esportazioni, che si sono attestate al record di $178 miliardi, in rialzo di $6,2 miliardi da giugno. L’export ha avuto per oggetto materiali industriali, beni capitali e una incidenza molto alta – la più elevata della storia – di veicoli, motori e componenti auto.

Le importazioni sono scese invece a $222,8 miliardi, contro i $223,4 miliardi di giugno, ma sempre vicine ai massimi dell’anno.