USA: DEFICIT BILANCIA COMMERC. $31,17 MLD MAR

18 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il deficit della bilancia commerciale degli Stati Uniti e’ salito in marzo a quota $31,17 miliardi; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Commercio USA.

Un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Dow Jones insieme alla rete televisiva CNBC tra 16 economisti di Wall Street indicava un deficit contenuto a $29 miliardi. In febbraio il dato e’ stato rivisto a $26,86 miliardi, mentre inizialmente era stato comunicato a $26,99 miliardi.

La crescita di $4,3 miliardi in marzo e’ la piu’ grande mai registrata da quando il dipartimento del Commercio americano ha iniziato a calcolare ufficialmente il deficit della bilancia commerciale.

Dal rapporto emerge che nel mese di marzo le importazioni sono salite del 2,9% a quota $120,64 miliardi. Le esportazioni sono invece scese dell’1% portandosi a quota $89,46 miliardi, a causa del rallentamento nelle vendite per il settore aerospaziale, dei macchinari industriali e delle memorie chip.

Il deficit con i principali partner commerciali USA e’ per la maggior parte in crescita: sale a $6,23 miliardi quello con il Giappone, e a $5,74 miliardi quello con la Cina. Per quanto riguarda l’Europa, nonostante esportazioni record, il deficit e’ cresciuto a $4,66 miliardi.

In calo invece il deficit con il Messico, a quota $2,80 miliardi, e quello con il Canada, a quota $4,25 miliardi.