USA: DEBUTTA IPHONE, CODE DAVANTI AI NEGOZI

29 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – New York, 29 giu – Esce oggi nei negozi americani l’iPhone, il nuovo gioiello tecnologico della Apple, che promette di rivoluzionare il mercato della telefonia mobile. Già ieri si sono fomate le prime file di clienti davanti ai punti vendita della casa di Cupertino e della At&t, la compagnia telefonica che ha ottenuto l’esclusiva del prodotto, a testimonianza dell’attesa che l’oggetto ha suscitato oltre oceano. Il telefono verrà venduto in due versioni da 500 e 600 dollari a seconda della memoria a disposizione: è previsto l’obbligo di stipulare un contratto con la At&t, che va da 60 a 100 dollari al mese per chiamate e trasferimento dati. L’iPhone integra le funzioni di telefono cellulare, navigatore Internet, videocamera e lettore mp3. Il nuovo prodotto non ha una tastiera e si può usare semplicemente sfiorando lo schermo. Autorevoli testate come il Wall Street Journal, il New York Times e Usa Today, hanno dedicato delle recensioni molto positive alla nuova creazione della Apple, lodandola per il software e il design che combinano le caratteristiche di un telefonino con quelle del media player iPod. “Nonostante alcuni difetti, l’iPhone è un computer palmare bellissimo e rivoluzionario”, scrive Walt Mossberg, che si occupa di tecnologia per il Wall Street Journal. “La sua intelligente interfaccia finger-touch, che evita di dover usare la penna o la maggior parte dei tasti, funziona molto bene”. Steve Jobs, numero uno della Apple, mira a vendere 10 milioni di iPhones nel 2008, dando alla Apple l’1% del mercato dei telefonini, e si aspetta che iPhone diventi il terzo maggior business dell’azienda, insieme al computer Macintosh e all’iPod, le cui vendite combinate sono più che triplicate in cinque anni fino a quasi 20 miliardi di dollari nel 2006. Gli analisti pensano che possa vendere già nei primi due giorni 200.000 unità. Secondo Mossberg, Edward Baig di Usa Today e David Pogue del New York Times, l’unico grosso difetto dell’iPhone è il legame esclusivo con la At&t, che non gli garantisce una copertura uniforme e completa.