USA: COLLUSIONE DELLE BANCHE SUL FOREX?

15 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il dipartimento della Giustizia USA ha aperto un’indagine su alcune tra le principali banche mondiali in risposta ad accuse di collusione sui prezzi delle valute.

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, tra le banche coinvolte ci sono (ordine di importanza per fetta di mercato nel trading valutario): J.P. Morgan Chase & Co., Citigroup Inc., Deutsche Bank, Goldman Sachs Group Inc., Credit Suisse, UBS Warburg, State Street, Morgan Stanley, Bank of America e Barclays.

L’Antitrust USA sta cercando di capire se queste banche sono riuscite a limitare la concorrenza nel mercato valutario attraverso FXAll, un mercato di scambio elettronico controllato da 17 banche.

Il mercato del trading valutario (Forex, da ”foreign exchange”) e’ il piu’ grande mercato del mondo, ma non e’ regolato da nessun gpoverno e da nessuna entita’ di monitoraggio internazionale. Ogni giorno passano di mano valute per un controvalore stimato intorno ai $1.200 miliardi