Usa: Bill Gross alza la posta contro i Treasuries. E non solo

10 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Bill Gross, manager di PIMCO, il fondo più grande del mondo, dopo aver scommesso contro i titoli di debito americani, alza ancora la puntata contro i bond, al 4% rispetto al 3% di marzo, secondo quanto scritto nel sito internet della società.

L’aumento, seppur piccolo, rende ancora piu’ bearish le stime sui titoli governativi americani, che includono Treasuries, TIPS, swap sui tassi di interessi, futures sui Treasuries, opzioni e FDIC-guaranteed corporate securities.

The $240 billion Total Return fund also raised its cash position to 37 percent in April from 31 percent in March, added Pacific Investment Management Co, which oversees $1.2 trillion in assets.

Il fondo Total Return da lui gestito, ha aumentato la posizione liquida al 37% dei $240 miliardi totali, rispetto al 31% a marzo. Per contro, l’esposizione sui mutui ha subito un ribasso al 24% ad aprile, rispetto al 28% nel mese precedente. Ribassi anche per i crediti considerati investment-grade, dal 18% al 17%, mentre i junk bond sono passati dal 6% al 5% del fondo. Aumentato invece l’investimento nei mercati emergenti, dal 10% all’11%.

Lo scorso venerdì, Gross aveva detto a Reuters che avrebbe acquistato Treasuries solo se gli Stati Uniti avessero inviato segnali di un’ulteriore periodo di recessione. “Considerando l’inflazione attuale, i rendimenti dei Treasuries sono minori rispetto alla media, indicando che un ulteriore rally sarebbe giustificato solo da una minore crescita economico o dalle aspettative future di una recessione, che ridurrebbero l’inflazione o le aspettative future dell’aumento dei prezzi”.

A seguito dell’annuncio di Gross di assumere una posizione bearish, a causa dei dubbi sulla crescita e della situazione del debito, il prezzo dei Treasuries è aumentato notevolmente.