USA: BANCHE IN CRISI, LASCIATELE FALLIRE

9 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Secondo due senatori Repubblicani di spicco alcuni istituti bancari dovrebbero essere lasciati fallire. In due interventi separati in televisione, John McCain e Richard Shelby, due senatori di alto profilo del partito, hanno detto che il governo non dovrebbe salvare a tutti i costi le banche in crisi, bensi’ abbandonarle al loro destino.

“Devono essere chiuse, bisogna farle smettere di operare”, ha detto al canale televisivo Abc Shelby, rappresentante Repubblicano del Comitato Bancario, aggiungendo che “se sono morte, devono essere seppellite”.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Il senatore dell’Alabama non ha precisato a quali banche si riferiva, ma ha suggerito che Citigroup potrebbe essere tra quelle. L’istituto “e’ sempre stato un problema”.

Da parte sua McCain, in un intervento a “Fox News Sunday”, ha sottoscritto le parole di Shelby, senza tuttavia fare nomi. Il candidato Repubblicano alle ultime elezioni presidenziali ha anche accusato il Dipartimento del Tesoro di aver evitato di prendere “decisioni difficili”, che avrebbero dovuto favorire “il fallimento delle banche”.