Usa: Aerocisterne, Air Force ordine da $200 mld

7 Agosto 2007, di Redazione Wall Street Italia

Andranno tutti a un solo vincitore i circa 200 miliardi di dollari della mega commessa della Difesa americana per le aerocisterne di nuova generazione. A chiarirlo è Sue Payton, la nuova direttrice della divisione appalti per la Us Air Force, nominata recentemente dopo lo scandalo dei mesi passati che ha fatto saltare la commessa assegnata alla Boeing.
Per la Payton, il Pentagono non intende suddividere in due commesse l’appalto. Questo infatti rischierebbe di per far aumentare i costi, spiega la Payton, e creerebbe complicazioni sulla catena di manutenzione degli apparecchi, dovendo differenziare i ricambi e far svolgere al personale un doppio addestramento. Un duro colpo per Eads, dunque, in quanto, al di là delle caratteristiche dei velivoli in gara difficilmente il Congresso americano approverà un appalto a favore di un gruppo estero, sebbene affiancato dalla Northrop Grumman.
La prima tranche dell’appalto riguarda la fornitura di ottanta aerocisterne e vale circa 40 miliardi di dollari. Ma chi se la aggiudicherà – e la decisione arriverà entro la fine di quest’anno – provvederà a fornire altri novantanove velivoli. Nella commessa sono inclusi tutti i pezzi di ricambio necessari. Complessivamente, da solo questo mega appalto vale almeno 200 miliardi.