USA: A SORPRESA POSTI DI LAVORO IN NETTA CRESCITA

3 Ottobre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di settembre il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti si e’ attestato al 6,1%, migliore delle stime di mercato del 6,2%. Nel mese di agosto il dato si era attestato al 6,1%.

Lo ha reso noto il Dipartimento del Lavoro.

Nel settore non agricolo sono stati creati 57.000 posti di lavoro (il primo incremento dal gennaio scorso) Il valore e’ molto migliore delle stime del mercato che si attendeva un calo di 25 mila’ unita’.

L’indicatore di agosto e’ stato rivisto al rialzo ad un calo di 41.000 dal precedente ribasso di 93.000 posti di lavoro stimato originariamente.

Da ricordare che oggi sono state effettuate anche le revisioni del benchmark di riferimento.

La media di ore lavorative su base settimanale e’ rimasta inveriata a 33,7 ore. E’ calata per la prima volta dal maggio del 1989 la paga media oraria che ha registrato un calo di 1 centesimo a $15,45.