USA: a maggio creati meno posti delle attese, tax disoccupazione scende oltre stime

4 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Scende al 9,7% il tasso di disoccupazione in USA relativo al mese di maggio dal +9,9% del mese precedente. Le attese degli analisti erano per un dato al 9,8%. Il numero di disoccupati totali si attesta così a 14,9 milioni di unità rispetto ai 15,2 mln di aprile. Il dato è stato comunicato dal Bureau of Labour Statistics (BLS) degli Stati Uniti. Inoltre, il numero di occupati non agricoli mostra un aumento di 431 mila unità a 130,570 mln, contro attese che erano per un incremento di circa 500 mila unità. Il Bureau ha precisato che di questi 431.000 nuovi posti, 411 mila unità sono lavoratori temporanei assunti per il censimento del 2010. L’occupazione del settore manifatturiero ha registrato un miglioramento di 29.000 unità a 11,660 mln di unità (11,631 mln ad aprile). Per quanto riguarda il totale degli occupati si è assestato a 139,420 mln contro i 139,455 mln dello scorso mese. Le retribuzioni medie orarie infine si assestano a 22,57 dollari, in aumento di 7 cent rispetto ai 22,50 usd del mese precedente.