Uno studio di Benchmark predittivo mostra la rapida crescita della complessità delle reti di di

29 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

Il Forecasting Benchmark Study (Studio di Benchmark predittivo di Terra Technology) recentemente pubblicato, rivela che le catene di fornitura dell’America settentrionale sono divenute più complesse nel 2012 con il continuo ristabilimento dell’economia. Le rapide innovazioni, le crescenti vendite stagionali e la maggiore fiducia nelle campagne promozionali contribuiscono a rendere più difficili le previsioni. Arrivato al suo quarto anno, lo studio analizza la performance nella pianificazione della domanda per le aziende nordamericane di 11 società multinazionali di generi di consumo. Si tratta dello studio più completo del suo genere che prende in considerazione oltre 130 miliardi di dollari in vendite annuali, con quasi cinque milioni di casi esemplari e circa mezzo milione di combinazioni posizione-elemento. “La costante crescita di elementi mostra che i produttori continuano ad aumentare la complessità piuttosto che diminuirla”, ha affermato Robert F. Byrne, CEO di Terra Technology. “L’idea che le innovazioni e le attività promozionali dovrebbero giocare un ruolo importante nel guidare le vendite non è confortata da prove sufficienti, ma al contrario rende molto più difficile la pianificazione e l’esecuzione. Demand Sensing ha avuto ottimi risultati in maniera costante, riducendo l’errore nelle previsioni per una media del 38%. Ciò dimostra il valore dei nuovi procedimenti matematici che si adattano automaticamente alle mutevoli condizioni del mercato, sia in fase di flessione che di recupero”. Tra i risultati più importanti dello studio: L’aumento della complessità è stato alimentato da una crescita annuale del 10% nelle voci dal 2010. La ripresa dei prodotti stagionali e transitori ha aggiunto ulteriore complessità con le posizioni-elemento in crescita di quasi il 20% nel 2012, rispetto a solo il 5% per gli elementi non stagionali. Le previsioni a valore aggiunto, che misurano l’impatto delle pianificazioni della domanda per migliorare le previsioni statistiche, sono in discesa nel 2012 e in retromarcia rispetto a un aumento negli ultimi tre anni. Le aziende al top per la performance hanno raggiunto in media grazie alle previsioni il doppio per valore aggiunto, mostrando le opportunità di miglioramento nella pianificazione della domanda in tutto il settore. Le previsioni per le attività promozionali e le presentazioni di nuovi prodotti si sono mostrate troppo ottimistiche, con un errore sistematico da due a cinque volte maggiore rispetto alle vendite normali, creando un notevole impatto dell’inventario nel settore. Al top per le prestazioni ci sono le aziende che sono state le migliori nel non eccedere nelle previsioni, con un errore ridotto a soltanto il 2%, rispetto a una media del 16%. Gli elementi con la crescita minore hanno riscontrato un errore maggiore di 2/3 rispetto ai migliori rivenditori. Tali prodotti in lenta crescita, circa l’80% del totale, hanno richiesto il 60% di scorte di sicurezza in più per assicurare una costante percentuale di reintegro delle scorte di prodotto. Demand Sensing continua a fornire un valore coerente per tutte le velocità e attività aziendali, compresi i prodotti nuovi, le promozioni e le vendite stagionali e normali. Nello studio dello scorso anno, Terra Technology aveva presentato il nuovo concetto definito come Extreme Error (errore estremo) per misurare le discrepanze tra l’accuratezza delle previsioni quando le vendite superano o sono insufficienti di più del doppio. Un terzo di tutto il volume previsto ha riscontrato un errore estremo per il quarto anno consecutivo, confermando che le tecniche tradizionali di pianificazione della domanda non sono accurate. Demand Sensing ha ridotto il valore dell’errore estremo di oltre la metà. “L’errore estremo è il problema più costoso e distruttivo per l’impatto che ha sulla catena di fornitura. Questi livelli elevati rappresentano una opportunità reale per migliorare l’efficacia della catena di fornitura grazie all’uso di algoritmi di previsione migliori”, ha affermato Byrne. I dati rivelatori dello studio hanno prodotto molte iniziative tangibili per le compagnie associate, come la riduzione della complessità della catena di fornitura, il miglioramento del servizio e la diminuzione dei costi. Una versione disponibile al pubblico dello studio di benchmark contribuisce allo sviluppo della pianificazione della catena di fornitura e incoraggia le società di tutti i settori alla ricerca dell’eccellenza nelle previsioni. Il rapporto coglie anche lo stato della performance nella pianificazione della domanda, che consente ai suoi lettori di confrontare le loro performance di previsione rispetto alle medie del settore e a quelle delle aziende ai massimi livelli. Cliccare qui per la vostra copia dello Studio di Benchmark predittivo di Terra. Informazioni su Terra Technology Terra Technology utilizza principi matematici più sofisticati per analizzare la domanda, ottimizzare l’inventario e prevedere le esigenze di trasporto e deposito di alcune tra le aziende più famose al mondo tra cui Shell, Procter & Gamble, Unilever, Mondelez International, Kimberly-Clark, AkzoNobel, Kraft Foods, ConAgra Foods, General Mills, Kellogg and Campbell Soup. Terra ha ideato il demand sensing nel 2002 ed è stata la prima azienda a utilizzare in modo sistematico i dati della vendita al dettaglio per migliorare l’efficienza della catena di distribuzione, ottimizzare il servizio, tagliare l’inventario e ridurre gli sprechi. È possibile ricevere maggiori informazioni sul modo in cui Terra consente la realizzazione di una catena di distribuzione realmente integrata all’indirizzo terratechnology.com. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contatto con i mediaPAN CommunicationsMatthew McCarthy, [email protected] con l’aziendaTerra TechnologyMary Fields, +1 203-847-4007 [email protected]