Unilever e lo scandalo dello spot omofobo

4 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Scalpore in giro per il mondo per una recente pubblicità, creata in Sud Africa, dell’azienda Flora.

Si tratta di un proiettile con la scritta “Uhh papà sono gay” che vola verso un cuore fatto di porcellana su uno sfondo rosa. Accanto una scritta: “Hai bisogno di un cuore forte oggi”, vicino al logo Flora.

L’azienda in questione, di proprietà di Unilever, ha sempre lanciato messaggi ai consumatori per mantenere un cuore sano, ma questa volta non tutti hanno recepito il messaggio. “Questo annuncio è stato preparato da un’agenzia esterna in Sud Africa e non è stato approvato da nessuno ad Unilever”, ha detto la società su Twitter, che ha poi proseguito, “è offensivo ed inaccettabile e va subito fermato”.

Sarah Dexter, amministratore delegato della società a Johannesburg ha poi dichiarato: “Vorrei chiedere scusa per questa campagna promozionale e il reato non intenzionale che ha purtroppo causato. Abbiamo chiesto l’immediata rimozione da tutti i media”.

Sempre Flora ha poi cambiato la pubblicità mostrando sempre un cuore di vetro che viene colpito con un proiettile, ma le parole ora sono “Kama Sutra pagina 48”.

Il Sudafrica ha una delle costituzioni più liberali del mondo, riconoscendo i diritti dei gay. Tuttavia l’omofobia è diffusa e molte persone gay e lesbiche sono continuamente attaccate.