UniCredit, pace fatta con Rampl

4 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Ottima performance per UniCredit, al momento miglior banca sul paniere principale di Piazza Affari con un guadagno del 2,44% a 1,848 euro, in un comparto ottimamente impostato anche in Europa in scia ai buoni conti di BNP Paribas. Il titolo beneficia anche di una serie di rassicurazioni sui rapporti dell’Istituto di Piazza Cordusio con il Presidente Dieter Rampl. Secondo rumors di stampa che circolano da giorni Rampl non avrebbe apprezzato alcune decisioni prese dal managemnet, come la nomina di un unico Direttore Generale e l’uscita di Sergio Ermotti. Sembrerebbe inoltre che il Presidente tema che UniCredit possa trascurare le attività all’estero. Dal Comitato Strategico di ieri, comunque, è emersa la volontà da parte della maggioranza degli esponenti a non far partire Rampl, che a sua volta si sarebbe dimostrato disponibile a portare avanti il mandato fino alla scadenza, che avverrà nella primavera del 2012, si legge in un articolo di MF. A confermare il tutto anche le dichiarazioni del vice Presidente del Gruppo Fabrizio Palenzona. Parlando a margine del comitato esecutivo di Generali Assicurazioni, Palenzona ha affermato che non vi è alcun dissidio con Rampl, e che vi è un perfetto accordo anche con le Fondazioni.