Unicredit, nessun dato per considerare quote libiche autonome

30 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Unicredit ha risposto alla comunicazione ricevuta da Banca d’Italia con riferimento alle partecipazioni facenti capo agli azionisti libici di matrice pubblica. Lo si legge in una nota, che continua dicendo: il CdA ha indicato, in via preliminare, che allo stato non sono pervenute, nè paiono altrimenti disponibili, informazioni che consentano di considerare, con la dovuta certezza, le due partecipazioni come autonome in relazione alle applicabili previsioni statutarie. In ogni caso, ulteriori verifiche sono da considerarsi necessarie al fine di fornire una completa (o quanto meno piu’ estesa) valutazione della questione in oggetto.