Una “nuova era” nella storia dei settori commerciale e marittimo degli Emirati Arabi Uniti si a

13 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Il Presidente degli Emirati Arabi Uniti Sua Altezza lo Sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha inaugurato quest’oggi ufficialmente il porto di Khalifa da 7,2 miliardi di dollari. HH Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan President of the UAE and Ruler of Abu Dhabi (C), participates in the opening ceremony of Khalifa Port in Khalifa Industrial Zone Abu Dhabi (KIZAD). Seen with HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum Vice-President Prime Minister of the UAE and Ruler of Dubai (L), HH General Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan Crown Prince of Abu Dhabi Deputy Supreme Commander of the UAE Armed Forces (2nd R), and HH Sheikh Mansour bin Zayed Al Nahyan Minister of Presidential Affairs (R). (Photo: Business Wire) Il Presidente Sua Altezza lo Sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha espresso il proprio orgoglio al completamento dei progetti che andranno a beneficio dei cittadini del Paese oltre a consolidare l’economia nazionale. Egli ha inoltre affermato che il Paese offre il sostegno necessario per il settore dei trasporti marittimi, in particolar modo il porto di Khalifa, che al completamento dei lavori diverrà uno dei porti commerciali più importanti della regione e del Medio Oriente, grazie all’ubicazione strategica degli Emirati Arabi Uniti per cui fungerà da collegamento tra le regioni economiche del mondo. “L’apertura di questo importante progetto rafforza i progressi da noi compiuti e contribuirà ad accertare che il sostenuto tasso di crescita registrato dagli Emirati Arabi Uniti continui, gettando delle solide fondamenta per l’economia nazionale e concretizzando le aspirazioni nutrite dai cittadini del Paese”, ha dichiarato il Presidente. Il porto inaugurato quest’oggi contribuirà considerevolmente alla diversificazione dell’economia degli Emirati Arabi Uniti finalizzata all’indipendenza dal petrolio, oltre a destare la consapevolezza globale su Kizad, la nuova estesa area industriale adiacente al porto di Khalifa. Nel giro di una generazione, il porto di Khalifa e Kizad sono destinati a generare fino al 15 per cento del prodotto interno lordo di Abu Dhabi, creando centinaia di nuovi posti di lavoro e competenze professionali strategiche allineate con i piani economici futuri degli Emirati. Al completamento della prima fase, il porto – il cui terminal per container è divenuto operativo il 1° settembre – sarà in grado di gestire 50.000 container alla settimana e un milione di tonnellate di merci al mese. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido. Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/multimedia/home/20121212006750/it/

ADPCChris Genasi, +971-2-695-2961Responsabile, Relazioni pubbliche e Comunicazioni [email protected]