UN REALITY ALLA RICERCA DELL’UOMO PERFETTO

13 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Madrid, 13 giu – La mente contro il corpo, i muscoli contro il cervello. Non si tratta di un saggio filosofico cartesiano, ma di una delle ultime trovate degli autori di reality show. Dopo il format televisivo “La pupa e il secchione”, in cui gli universi opposti di due gruppi di persone, il primo composto di ragazze piacenti e poco dedite alla cultura, e il secondo di giovani con molti interessi culturali, ma con poche virtù sociali, si sono incontrati in una sorta di “esperimento sociale”, arriva in Spagna una trovata simile. In un nuovo “laboratorio d’osservazione” mediatico presentato da Jesús Vázquez, si affronteranno tre “intellettuali” e tre “metrosessuali”, parola che in spagnolo designa persone che dedicano una cura meticolosa al loro aspetto esteriore e alla cura del orpo. L’obiettivo sarà, per gli “eruditi”, il miglioramento delle loro caratteristiche fisiche, e, per i “metrosessuali”, l’ampliamento delle loro conoscenze. Un esperimento-tv alla ricerca dell’uomo perfetto? Chissà…