Un nuovo sondaggio condotto da Visa indica l’intenzione da parte delle società globali di ridur

2 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Visa Inc. (NYSE : V) ha rilasciato oggi i risultati di un sondaggio internazionale in cui il 74 per cento dei rispondenti ha riferito di essere soddisfatto dei propri programmi per carte di pagamento commerciali. Attualmente, il 50 per cento dei rispondenti usa le carte commerciali per l’effettuazione di pagamenti come parte delle loro strategie generali per la gestione delle finanze. Nel corso dei prossimi 12-18 mesi, il 52 per cento dei rispondenti al sondaggio intende fare meno affidamento sugli assegni, e il 45 percento intende usare di più i programmi per carte commerciali.

I rispondenti al sondaggio fanno affidamento sulle carte di pagamento commerciali allo scopo di ridurre le spese amministrative e di elaborazione (70 per cento); per eliminare la fatturazione in formato cartaceo (62 per cento); per semplificare la gestione di crediti e pagamenti (57 per cento); e per poter disporre dei dati relativi alle transazioni in modo da agevolare le negoziazioni dei prezzi con i rivenditori (46 per cento).

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Visa Inc.Sabine Middlemass, +1-650-432-8307globalmedia@visa.comoppureFleishman-HillardErin Couch, +1-415-318-4207erin.couch@fleishman.com