Un napoletano direttore di Dubai Financial Group

5 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Andrea Moneta, napoletano, 41 anni, è il nuovo managing director (direttore generale) di Dubai Financial Group, il braccio finanziario di Dubai Group, che fa capo allo Stato degli Emirati Arabi Uniti. Moneta dallo scorso 1° luglio ha lasciato la vice direzione generale di Unicredit. Già amministratore delegato di Unicredit Private Banking, siedeva nei board di Unicredit Banca, Xelion Banca, Pioneer, Unicredit Servizi Informativi e Unicredit Produzioni Accentrate; è stato nel supervisory board di Zagrebacka Banka e presidente di Unicredit Delaware.
Nato a Napoli da una famiglia di imprenditori milanesi, è sposato e ha due figli. Laureato con lode in Scienze politiche ed economiche all’Università Federico II di Napoli, è dottore commercialista e revisore contabile. Matura le prime esperienze di lavoro nelle aziende di famiglia, durante gli ultimi due anni di studi universitari. Nel 1989 entra a far parte della società di consulenza Andersen Consulting, presso la divisione Financial services, dove rimane circa dieci anni, ricoprendo la posizione di manager dal ’95 e di senior manager dal ’98. Nel 1999 entra nella Banca centrale europea con il ruolo di responsabile della Pianificazione strategica. E’ co-autore di diverse pubblicazioni in materia di finanza e management e di un volume su tendenze e strategie nell’investment banking, merchant banking e asset management.
Dal novembre del 2000 è nella squadra di Alessandro Profumo in Unicredit. Viene chiamato per ricoprire la posizione di responsabile della Direzione pianificazione e finanza e direttore finanziario di gruppo. Si occupa di Finanza e tesoreria di gruppo, Pianificazione, Alm & capital management, Gestione di costi e acquisti, Fusioni e acquisizioni e Investor relations. Due anni dopo è nominato vice direttore generale di Unicredit, responsabile della nuova divisione Private & asset management, che ricomprende Pioneer, Xelion, la banca private e altre società strumentali. Ora la nuova avventura in Asia, dove porterà le sue competenze finanziarie e bancarie.